Si intendono quelle attività di investigazione, successive al divorzio, riguardanti la riduzione dell’importo dell’assegno di mantenimento, per la variazione dello stato economico, del partner richiedente.

Le indagini concordate con il cliente e con lo studio legale patrocinante, sono mirate a dimostrare se esistono situazioni lavorative mutate o nuove convivenze che, determinano, un evidente miglioramento delle condizioni economiche, dell’ex coniuge.

La documentazione corredata da prove, concorre in sede giudiziaria, ad affermare principi che consentono, al richiedente, di rideterminare l’importo dell’assegno per mantenimento.

Attività Operativa
▪ Verifica dell’attuale condizione lavorativa dell’ex coniuge;
▪ Rintraccio di testimoni utili;
▪ Documentazione video o fotografica che, attesta l’attività lavorativa;
▪ Accertamento di convivenza con un nuovo soggetto;
▪ Analisi tenore di vita dell’ex coniuge, in funzione al reddito dichiarato;
▪ Redazione di un report da produrre in giudizio, corredato di documenti e prove
Fotografiche.